• Leggi tutte le risposte

  • L'Oréal realizza test su animali?

    L’Oréal non testa alcun suo prodotto né ingrediente su animali ed è pioniere nei metodi alternativi da oltre 30 anni. E’ dal 1989 che non vengono più effettuati test per i prodotti, ovvero 14 anni prima che la Regolamentazione lo richiedesse, e dal 2013 per gli ingredienti.

  • Quali sono i metodi alternativi alla sperimentazione animale sviluppati da L'Oréal?

    Dal 1979, L'Oréal ha ricostruito modelli di pelle umana in laboratorio per elaborare dei test di sicurezza in vitro senza ricorrere ad animali. Il Gruppo è quindi stato in prima linea nell'elaborazione di metodi alternativi per la valutazione della sicurezza. Da allora, L'Oréal dispone di un centro di valutazione Episkin* a Lione (Francia) e a Shanghai (Cina) dove vengono prodotte pelli ricostruite.  

    Oltre ai modelli di pelle ricostruita, L'Oréal dispone di una vasta serie di strumenti di valutazione predittiva senza ricorso agli animali, come la modellistica molecolare, dei sistemi esperti di tossicologia, le tecniche di imaging e molti altri ancora.

  • Se non testate i prodotti sugli animali, perché L'Oréal è ancora nell'elenco PETA delle aziende che eseguono i test?

    L’Oréal non testa alcun suo prodotto né ingrediente su animali. Tuttavia, poiché i nostri prodotti sono venduti in Cina, L'Oréal continua a figurare nell'elenco PETA. In Cina, le autorità sanitarie esigono e realizzano ancora dei test sugli animali per determinati prodotti. 

  • Perché allora siete a presenti in Cina?

    Essere presenti in Cina permette a L'Oréal di agire sull'evoluzione della regolamentazione. L'Oréal è l'azienda più attiva che collabora con le autorità cinesi per la cessazione definitiva dei test sugli animali. Come conseguenza, la stragrande maggioranza dei prodotti che vendiamo in Cina non sono più testati sugli animali.  

  • Quali azioni sono state intraprese da L'Oréal per porre fine ai test sugli animali in Cina?

    L'Oréal è impegnata a lavorare a fianco delle autorità e degli scienziati cinesi  da più di 10 anni per il riconoscimento di metodi alternativi e ciò ha permesso alla normativa sui cosmetici di evolvere verso  l'eliminazione totale e definitiva dei test sugli animali.  Così, oggi la maggior parte dei nostri prodotti fabbricati e venduti in Cina chiamati "non funzionali" ( ovvero senza alcuna attività biologica) come gli shampoo, i prodotti di make-up e alcuni prodotti di trattamento della pelle, non sono più testati sugli animali. Abbiamo aperto un centro Episkin * a Shanghai nel 2014, che ci permette di produrre pelli ricostruite. Queste pelli vengono utilizzate per elaborare dei test di sicurezza in vitro alternativi a quelli su animali. Questa tecnologia è messa a disposizione delle autorità cinesi.

    * Episkin è un modello di pelle umana ricostruito