Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;
Tonico viso: come e quando fa bene usarlo

Tonico viso: come e quando fa bene usarlo

È un passaggio della routine quotidiana per la cura del viso che tante volte viene dimenticato, se non sottovalutato, eppure il momento da dedicare al tonico viso è fondamentale per ristabilire il pH naturale della pelle del volto, restringere i pori e completare la detersione del viso. Se, infatti, con la detersione si aprono i pori per meglio liberare la pelle dallo sporco, il passaggio consecutivo è quello di chiudere i pori con il tonico per il viso.

Il prodotto serve inoltre a pulire ancora più a fondo il volto, eliminando gli ultimi residui di trucco non tolti in modo perfetto con il latte detergente o lo struccante. Al contempo la sua composizione liquida e leggermente acida, ma comunque con livelli di pH non aggressivi o nocivi per la pelle del viso, aiuta a rimuovere le impurità, a far respirare la cute e, come detto, a richiudere i pori.

Quale tonico viso scegliere


In base al tipo di pelle, sensibile, normale o grassa, si può scegliere un tonico viso che risponda a esigenze diverse. Meglio evitare prodotti a base di alcol che possono risultare troppo aggressivi per la pelle del volto. I tonici con un pH leggermente più acido possono essere usati per chiudere i pori e ripulire la pelle dal sebo in eccesso, ma sono sconsigliati a chi ha una pelle normale o secca e sensibile. In quest’ultimo caso bisogna puntare su prodotti con attivi lenitivi, con i estratti di rosa o di camomilla.

Quando usare il tonico viso


Il tonico viso andrebbe utilizzato due volte al giorno, al mattino e alla sera. Va applicato prima di mettere la crema idratante o il siero, ma dopo aver ripulito il viso con il latte detergente o lo struccante. In questo modo si pulisce ancora più a fondo la pelle e si tolgono i residui del latte detergente, quando il viso è asciutto si può poi passare all’applicazione della crema idratante.

Come usare il tonico viso


Il tonico per il viso ha una texture molto liquida, simile all’acqua- anche se alcune volte lo si trova in formato spray. Il modo migliore per utilizzarlo è quello di metterne una piccola quantità su un dischetto per struccare e tamponarlo sul viso con movimenti circolari che vanno dal centro verso l’esterno. Il tonico va passato su tutto il volto, inclusi mandibole, collo e parte inferiore del mento, ma è meglio evitare il contorno occhi.

Il tonico per il viso non può essere usato in ogni momento della giornata, perché alcuni, attivi possono rendere il volto più sensibile ai raggi del sole. Per il giorno conviene scegliere tonici a base di rosa, camomilla e altri fiori ad azione lenitivia.

I benefici del tonico per il viso


I vantaggi che si possono ottenere dall’uso di un tonico viso non sono pochi. In un sol gesto si elimina il sebo in eccesso, si restringono i pori e si leviga e rivitalizza la pelle. È un passaggio della cura del viso che tutte dovrebbero seguire, a patto che trovino il prodotto adatto al proprio tipo di pelle: purificante per chi ha la pelle grassa e delicato per chi ha la pelle sensibile.

Indietro

#message

Più dettagli