Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;

Come Rimediare ad una Tinta Sbagliata

Ne hai sentito parlare ma pensavi che a te non sarebbe mai capitato di fare l’errore della tinta sbagliata, invece, guardi i tuoi capelli e li vedi più chiari o più scuri di quel che ti aspettavi o i riflessi non rendono quel gioco di colori che volevi. Come fare ora?

Prima di tingere i capelli, non dimenticare la storia della tua chioma

Sia che tu ti rivolga a un colorist professionista sia che invece tu faccia parte del club delle irriducibili del fai-da-te, tingere i capelli non è mai un processo da prendere sottogamba. Devi infatti tener conto dei trattamenti a cui hai sottoposto la tua chioma nel corso del tempo, se hai usato tecniche come la decolorazione, se usato tinte di tutti i colori o se hai cambiato radicalmente colore e con un’elevata frequenza. Perché? Immagina di passare un pastello su un foglio bianco e poi su uno colorato con mille colori, benché il pastello sia lo stesso, il suo tratto sarà differente sui due fogli. È simile a ciò che capita con i tuoi capelli: ricorda qual è il tuo colore naturale, come lo hai modificato nel corso del tempo e scegli la colorazione solo dopo aver preso in considerazione questi due elementi, vedrai che il rischio di tinta sbagliata sarà molto meno probabile.

Tinta sbagliata, come rimediare se è più scura del previsto

È questo il caso più ostico, una colorazione che ha come risultato delle tonalità di parecchio più scure rispetto al previsto. Per esempio, volevi un castano chiaro e ti sei ritrovata con un castano cioccolato, o un biondo veneziano e invece hai una bella tinta sbagliata e i capelli arancioni. In questi casi la soluzione è rimuovere il colore. Come? Dipende dalla colorazione utilizzata. Se si tratta di una colorazione ad ossidazione, meglio rivolgersi ad un parrucchiere. Se invece hai applicato una colorazione diretta, allora puoi ricorrere a prodotti come il color remover.

L’obiettivo sarà quello di lavare via il colore per farlo risultare meno intenso. Serviranno almeno 6/8 lavaggi. Da tenere presente che dopo il color remover, i capelli possono diventare un po' più sensibili e assorbire maggiormente il colore, per cui la colorazione successiva va scelta con ancora maggiore attenzione facendo sempre prima una prova su una ciocca.

E se i capelli invece sono venuti più chiari del dovuto?

Come rimediare a una tinta sbagliata più chiara? In caso di capelli più chiari, per esempio volevi un biondo miele e invece hai avuto un bel biondo chiaro, non hai che da ripetere la colorazione. La domanda sorge spontanea: con una tinta sbagliata quanto aspettare prima di farne un’altra più chiara? Nel caso di una colorazione diretta, attendi qualche giorno prima di ripetere la colorazione. In alternativa, puoi ricorrere a una colorazione tono su tono, che può aiutarti ad apportare dei riflessi e ottenere così un risultato altrettanto accettabile.

E se i riflessi sono sbagliati?

In caso invece di trattamento riflessante, questo tipo di tinta sbagliata dopo quanto si può rifare? Dipende dai riflessi. Se per esempio si è scelta una colorazione sul biondo o sul bianco, o un balayage con riflessi molto chiari, e il risultato è invece tendente al giallo, puoi provare a ricorrere allo shampoo antigiallo che neutralizza i riflessi indesiderati giallo/arancione dei capelli e dona nuovamente la brillantezza ricercata. In caso invece di riflessi che vanno sul verde, è meglio rivolgersi direttamente al proprio hairstylist di fiducia.

Indietro

#message

Più dettagli