Asciugare Capelli Ricci Senza Diffusore

ASCIUGARE I CAPELLI RICCI SENZA DIFFUSORE? ECCO COME

I capelli ricci e mossi sono bellissimi, vivaci e sempre di tendenza. Ottenere onde e boccoli perfetti, però, è tutt’altro che semplice. Infatti, a volte basta poco per trasformare i propri ricci, potenzialmente meravigliosi, in una massa informe e crespa sulla testa.
Il segreto per ottenere l’effetto desiderato e valorizzare la propria piega sta nella giusta asciugatura, che deve puntare a eliminare l’effetto crespo, senza ridurre troppo il volume.
Ecco come asciugare i capelli mossi e ricci evitando di farli gonfiare, anche senza il diffusore.
Esistono diversi prodotti elettronici mirati ad asciugare i capelli mossi, ricci e vaporosi ottenendo risultati sorprendenti.
Uno tra i più utili è il diffusore, un erogatore di calore che va agganciato al phon e permette un’asciugatura estremamente rapida dei ricci. Nel caso non si disponga di tale accessorio, però, ci sono metodi altrettanto validi per raggiungere gli stessi risultati e dare tono e volume alla propria chioma riccia quotidianamente.

Cosa serve per un’asciugatura perfetta dei ricci

Bastano uno shampoo specifico per capelli ricci, un phon, un pettine a denti larghi, una lacca fissante e una spuma o un gel con formulazione specifica da applicare dopo il lavaggio.
Con questi semplici elementi di base, la routine di bellezza quotidiana dedicata ai capelli ricci consente di procedere a un'ottima asciugatura anche senza il diffusore.

Come procedere all’asciugatura dei capelli ricci senza diffusore

Dopo aver lavato con cura i capelli utilizzando uno shampoo specifico e possibilmente un buon balsamo abbinato, si può procedere a districare i capelli con un pettine a denti larghi, subito dopo averli tamponati con un asciugamano di spugna passato evitando di strofinare troppo vigorosamente.
Per districare eventuali nodi al meglio è possibile aiutarsi anche con le dita.
Nel caso i capelli siano molto spessi, è necessario usare il pettine partendo dalle punte e avanzando progressivamente e con delicatezza fino alla radice.
Per ottenere ricci vitali e voluminosi è consigliabile applicare creme ed oli che aiutino la fibra capillare a trattenere l’umidità esterna mantenendo inalterato l’effetto della piega tutto il giorno.
Una mousse o un gel privi di alcool sono ideali per capelli ricci o mossi.
Conclusa la fase preparatoria essenziale, si può passare all’asciugatura, avvolgendo i capelli in un asciugamano di spugna arrotolato come un turbante sulla testa.
Dopo una mezz’ora, si toglie l'asciugamano e, sempre usando il pettine largo, si sistemano i ricci cercando di mantenere lo stile che si è voluto impostare.
A questo punto si possono applicare alcuni bigodini larghi e mollette, fissare il tutto con un po’ di lacca e qualche colpo di aria calda, dato a temperatura media e a velocità bassa da una decina di centimetri di distanza.
È bene non usare mai il phon a temperatura troppo alta, per evitare che i capelli si brucino.
Appena le radici sono asciutte, è possibile mettersi a testa in giù per asciugare le lunghezze, stringendo le ciocche di capelli con le dita per modellarne la forma.
Togliere allora bigodini e mollette e ritoccare con una spazzola a denti larghi, accompagnando i ricci completamente asciutti nella posizione desiderata con le dita in modo da farli apparire belli e vaporosi.