Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;
Come si usa la cipria trasparente

Come si usa la cipria trasparente

La cipria è l’alleato segreto della trousse per il make-up di ogni donna, che con pochi tocchi di pennello o di spugnetta è in grado di fissare il trucco e di opacizzare il viso. Con il tempo, sono state create ciprie dalle texture e dalle gradazioni di colori diverse, arrivando finanche alla cipria trasparente o a quella abbronzante. Quali sono i differenti tipi di texture e come si applica la cipria a seconda della formula di composizione? Quali le differenze tra ciprie trasparenti e colorate?

Non è sempre il caso di mettere la cipria


Prima di proseguire, urge fare una precisazione. Ci sono alcuni fondotinta dall’effetto opacizzante e fissante che rendono inutile l’utilizzo della cipria, altrimenti si rischierebbe di ottenere un aspetto meno naturale e piuttosto pesante. Detto altrimenti, sarebbe come utilizzare due prodotti diversi per ottenere lo stesso effetto, per cui meglio lasciar respirare il viso e cercare di evitare l’uso di cosmetici che, come in questo caso, sarebbero superflui.

Cipria: come si mette a seconda della texture


La cipria trasparente e colorata si trova di solito in due versioni, compatta o in polvere. In quest’ultimo caso il modo migliore per applicare la cipria è quello di stenderla con un pennello grosso a setole morbide eseguendo movimenti leggeri e circolari e andando così a coprire tutto il viso. Nel caso della texture compatta, la cipria si mette tamponando il prodotto con una spugnetta in lattice, stando ben attente a picchiettare tutto il volto, anche le parti più difficilmente raggiungibili.

La cipria in polvere è l’ideale per il periodo estivo perché assorbe il sudore e il sebo, uniforma l’incarnato e crea un effetto matte su tutto il viso. La formula compatta è invece consigliata come fissante e, data la sua texture fatta di polveri micronizzate e pressate, aiuta a minimizzare e a coprire le piccole imperfezioni della pelle, come i pori dilatati.

I colori della cipria: trasparente e colorata


Il vantaggio della cipria trasparente è che opacizza il viso, fissa il trucco senza appesantirlo, minimizza i difetti e le imperfezioni e non altera la nuance del fondotinta scelto. La mancanza di colore evita che si creino strati eccessivi di prodotto o che si perda l’effetto naturale, se per esempio la cipria e il fondotinta non sono della stessa esatta tonalità.

Se invece si preferisce usare una cipria colorata, bisogna far bene attenzione che sia perfettamente coordinata con il fondotinta, altrimenti si rischia uno sgradevole risultato multicolore.

I modi d’uso della cipria trasparente


Una volta visto come applicare la cipria e le differenze tra le diverse tonalità di questo prodotto, è ora di vedere quali sono i modi d’uso della cipria trasparente. Grazie all’assenza di colore, può essere utilizzata come primer da stendere prima ancora di applicare il fondotinta, perché assorbe il sebo e garantisce una più lunga tenuta degli altri cosmetici che verranno poi applicati sul viso. Inoltre, la cipria trasparente può essere utilizzata per agevolare la creazione della sfumatura degli ombretti sugli occhi, per evitare che gli ombretti cremosi facciano dei grumi nelle pieghe naturali dell’occhio e per dare volume alle ciglia (basta fare una lieve passata di cipria fra la prima e la seconda passata di mascara e l’effetto volume è garantito). Infine, è utile anche per fissare il rossetto e per eliminare un po’ di blush, nel caso in cui se ne fosse messo troppo.

Indietro

#message

Più dettagli