Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;
Come fare la tinta a Casa: i segreti della colorazione fai da te

Come fare la tinta a Casa: i segreti della colorazione fai da te

LA TINTA FAI DA TE TI SPAVENTA? SE VUOI FINALMENTE SENTIRTI INDIPENDENTE E DECIDERE TU QUANDO E IN CHE MODO COLORARE I CAPELLI, SCOPRI LA MINI-GUIDA SU COME FARSI LA TINTA DA SOLI IN CASA.

Prima di procedere devi essere sicura della scelta. L’Oréal Paris ti offre la possibilità di fare la prova virtuale senza rovinare i capelli: basta andare sulla sezione dedicata oppure caricare una tua foto e divertirti con l’effetto prima-dopo. Cambiare le tonalità non è mai stato così semplice e sicuro!

Consigli pratici per fare la tinta in casa

Prima di procedere, devi prima di tutto essere sicura di scegliere la giusta tinta di capelli da fare casa. Come? Avendo ben chiare alcune semplici informazioni.

Prima di tutto, ricorda che è più facile scurire che schiarire i capelli. Quando vuoi passare da una tonalità più scura a una più chiara, anche se parti da una base già di per sé chiara, il risultato che puoi ottenere con una colorazione più chiara sarà al massimo di due toni. Vuoi risultati più decisi? Prova la decolorazione a olio.

Poi, tonalità, toni, riflessi, ma che significano? Bene, hai presente quei numeri riportati sulle tinte per capelli e divisi da un punto? Ecco, non sono lì a caso, ma servono a indicare i toni, o tonalità, e i riflessi.
Il tono è rappresentato dal numero precedente al punto e va da una scala da 1 a 10, dove 1 indica il nero e 10 il biondo platino. Per dirla altrimenti, il tono è il colore che si andrà a effettuare, più è basso e più è scuro e viceversa.
I riflessi invece sono indicati con il numero direttamente dopo il punto. Come per la tonalità, anche in questo caso i numeri hanno un significato preciso:
- 1 indica i riflessi cenere,
- 2 quelli irisé (una specie di rosato freddo),
- 3 è usato per i riflessi dorati,
- 4 per i ramati,
- 5 per quelli color mogano,
- 6 invece per i riflessi sul rosso
- 7 per quelli sul verde,
- 8 indica i riflessi marroni.

Sai leggere i colori ma ancora non sai se ti starà bene quella tinta? Guarda incarnato e sottotono: se è chiaro scegli una tinta con riflessi freddi (banditi i riflessi rossi); se è scuro scegli colorazioni tono su tono o, per fare più luce, con riflessi ramati o rossi (quindi .4 o .6). Se sei indecisa tra due toni diversi o tra differenti sfumature e hai paura dei risultati, prima di fare la tinta prova il tuo prossimo look, con il try-on e divertiti a scoprire quale colore ti sta meglio! Ti piace quell’effetto? Perfetto, sai finalmente qual è la tinta giusta per te.

Quale colorazione scegliere

Ora che hai capito quale colore è quello giusto, prima di vedere come fare la tinta devi soltanto decidere se fa al caso tuo una colorazione permanente o semipermanente. Qual è la differenza fra le due tipologie di tinta?
Se hai pochi capelli bianchi da coprire puoi scegliere Casting Crème Gloss di L’Oréal Paris. La sua formula semipermanente ti assicura un risultato perfetto e una durata fino a 28 shampoo. Non vedrai l’effetto ricrescita ed è praticamente impossibile sbagliare. Casting Crème Gloss di L’Oréal Paris è particolarmente indicata se è la prima volta che colori i capelli o se desideri donare alla tua chioma dei bei riflessi tono su tono.
Se invece hai molti capelli bianchi da coprire, e sui tuoi capelli noti "l’effetto ricrescita” quello di cui hai bisogno è una colorazione permanente come Excellence Crème di L’Oréal Paris che ti assicura una perfetta copertura dei capelli bianchi e un colore intenso e brillante, di lunga durata. Nella sua gamma colore troverai 34 nuance tra cui scegliere la tua preferita!

Passiamo alla pratica: come fare la tinta a casa

È venuta l’ora di vedere come fare la tinta in casa. Hai comprato tutto l’occorrente e sei pronta a sperimentare il tuo nuovo colore di capelli, vediamo come fare ma, prima di tutto, la sicurezza: fai la prova antiallergica. Come? 48 ore prima della tinta, applica una piccola quantità di prodotto dietro l’orecchio e accertati che non si verifichino reazioni allergiche.
Consiglio aggiuntivo: se sei curiosa di vedere il risultato della colorazione sui capelli, prendi una ciocca in un punto nascosto della testa, una che se tagliata non si nota, e se ti è possibile applica un po’ di prodotto. Ti è piaciuto il risultato? Perfetto, non ti resta che completare l’opera con tutta la testa, ricorda di mettere un po’ di crema idratante soprattutto in prossimità di fronte e tempie prima di cominciare e, finalmente, ecco come fare la tinta da sola.
- Occorrente: mantellina, o asciugamano vecchio, pettine, mollette, guanti;
- Prima della tinta: prepara tutto l’occorrente e tieni pronto un secondo asciugamano un po’ vecchiotto da usare per asciugare i capelli a fine procedimento, mettiti la mantellina o l’asciugamano sulle spalle e pettina bene i capelli. Leggi le istruzioni per capire bene come mescolare i diversi composti, miscela il tutto e tieniti pronta: passiamo alla prossima fase, come applicare la tinta da sola.
- Fase tinta-applicazione: già sappiamo quale domanda ti sta balenando, come dividere i capelli per fare la tinta? Aiutandoti con il flacone o con il pettine e le mollette, dividi i capelli in ciocche e applica bene il prodotto prima sulle radici. Solo dopo aver coperto tutte le radici (non dimenticarti di fronte e tempie), puoi passare al resto della chioma. Metti un po’ di prodotto nella mano e stendilo in modo uniforme su tutte le lunghezze procedendo una ciocca alla volta. Infine, completa l’applicazione massaggiando delicatamente i capelli sulla testa.
- Fase tinta-attesa: non appena hai finito di stendere il colore su tutti i capelli, scatta il conto alla rovescia. Rispetta i tempi di posa scrupolosamente! Se levi il colore troppo presto, non dai il tempo alla tinta di colorare i capelli, se invece aspetti più del tempo dovuto, non è che il colore diventa più intenso, ma fai solo del male alla tua chioma (il tempo di posa è indicato apposta!).
- Dopo la tinta: per terminare la tinta, fai lo shampoo come di consueto assicurandoti di eliminare ogni traccia di colore in eccesso (consiglio: risciacqua fino a quando l’acqua che scende dalla testa non diventa limpida). Ti suggeriamo inoltre di applicare il balsamo o una maschera che doni idratazione e nutrimento ai capelli così da dargli una carica di extra morbidezza.
- Paura ricrescita: non fare un’altra tinta, ma copri solo la differenza di colore in prossimità delle radici con un ritocco ad hoc.
Il gioco è fatto: come fare la tinta a casa è un’operazione molto semplice. Sei pronta a sperimentare con i colori?

Indietro

#message

Più dettagli