Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;
Turbante capelli, come fare per indossarlo con stile

Turbante capelli, come fare per indossarlo con stile

Il turbante per capelli è un trend in crescita che richiama l’eleganza della Hollywood anni ’50. Ma come fare per indossarlo con stile? Ecco qualche suggerimento utile seguito da alcuni consigli pratici per raccogliere la capigliatura con classe, soprattutto d’estate, quando mare, sole e soprattutto vento la rendono ingestibile.

Turbante per capelli: come fare per indossarlo


Per realizzare un turbante per capelli, la prima cosa da fare è procurarsi un foulard, dei colori e delle tinte che meglio si accosteranno al look, quindi giocare con tante variazioni possibili. L’unica cosa alla quale fare molta attenzione è la lunghezza del foulard, che dovrà essere sufficiente per fare il giro dei nodi richiesto. Questi i passaggi essenziali per realizzare il turbante per capelli fai da te.

Lunghi o corti, ad ogni capello il suo turbante


A volte un turbante per capelli corti può rappresentare una variante originale per rinnovare la propria acconciatura. In estate inoltre, può venire in aiuto per riparare la testa dal sole in modo glamour; basterà seguire un tutorial per preparare il turbante perfetto e, nel caso in cui non dovesse tenere bene, si potrà fare ricorso a qualche forcina.

In caso di capelli lunghi, ci si può sbizzarrire in altri modi, avvolgendo i capelli nel foulard e quindi farli scendere in una lunga treccia oppure raccoglierli in uno chignon.

Per indossare il turbante per capelli lunghi, piegate il foulard a triangolo e posizionatelo sulla testa con la punta del triangolo rivolta indietro, quindi fate passare le due estremità dietro la nuca incrociandole e riportandole verso l’alto, fatele girare e legatele di nuovo sotto la nuca facendo scomparire il nodo.

Turbante per capelli in stile pirata


Una variante del turbante per capelli molto amata da tante star è quello in stile pirata, una tendenza esplosa negli anni 2000, con la famosa saga cinematografica, ma dalla storia molto antica. Il durag, classico copricapo che si annoda sulla nuca, era indossato dagli schiavi afroamericani del XIX secolo che spesso avevano solo uno straccio per ripararsi dal sole e dal freddo. Quindi nel corso degli anni è stato ripetutamente ripreso da tante star per inventare o perfezionare acconciature originali.

Per indossare il turbante in stile pirata, basta prendere il foulard, piegarlo a triangolo, posizionarlo sulla fronte con la punta rivolta dietro, legando poi le due code sotto la nuca.

Il turbante per capelli a fascia alta


Una delle ultime tendenze è rappresentata dalla fascia alta: un turbante per capelli da legare intorno alla testa, lasciando libera la parte alta della chioma. In questo caso sarà sufficiente un foulard di medie dimensioni, da piegare nel senso della lunghezza che dovrà essere sufficiente lungo per farlo girare intorno alla testa. Dopo averlo legato sulla testa, potrete decidere se annodarlo sotto la nuca oppure sulla fronte, a seconda del look da abbinare.

Da non dimenticare, infine, che un turbante per capelli può essere d’aiuto in tante occasioni: per dare un tocco originale all’acconciatura e, non ultimo, per nascondere una chioma non proprio pulita!

Indietro

#message

Più dettagli