Chiudi

Current site: website_MasterIT
Database: web
Content start path: /sitecore/content/MasterIT
Home node: /sitecore/content/MasterIT/home
Language: Italian (Italy) : italiano (Italia)
Index : masterit_web_index
InstanceInfo configuration: Complete
InstanceInfo site: Complete;
Come prendersi cura della pelle sensibile

Come prendersi cura della pelle sensibile

La pelle sensibile è un tipo di pelle molto comune tra la popolazione e può colpire donne e uomini allo stesso modo e a qualsiasi età, sebbene anziani e bambini siano più soggetti ai disturbi derivati da una cute iper-reattiva. La pelle sensibile è un tipo di pelle molto più fragile rispetto al normale e che tollera meno stimoli generalmente ben tollerati reagendo negativamente ad agenti fisici (freddo, sole, vento ecc.) o agenti chimici irritanti (prodotti per l’igiene quotidiana, cosmetici ecc.).

Un’epidermide ipersensibile è inoltre statisticamente molto più soggetta a sviluppare allergie e alla formazione precoce di rughe e altri inestetismi. Le persone che presentano questo genere di problema dermatologico lamentano dei sintomi molto fastidiosi sul viso, a volte in concomitanza alla comparsa di eritemi (rossori) più o meno estesi.

La sintomatologia più comune consiste in pizzicore localizzato, bruciore, prurito diffuso in maniera discontinua, sensazione di “pelle che tira”, secchezza, desquamazione e bassissima tolleranza all’applicazione di cosmetici sul viso. Tutti questi sintomi possono a volte essere accompagnati da forme di arrossamento più o meno estese e a volte dolorose.

Cause scatenanti della pelle sensibile


I fattori che possono stimolare la reazione di una pelle sensibile sono:

● Fattori fisici: raggi UV, eccessivo caldo, esposizione al freddo, al vento e a variazioni di temperatura repentina, sfregamenti ecc.

● Fattori chimici: cosmetici, saponi troppo aggressivi, rasatura del viso, acqua con un’alta concentrazione di calcare o altre sostanze quali cloro ecc.

● Fattori psicologici: forte stress, emozioni negative ecc.

● Fattori ormonali: sbalzi ormonali o variazioni ormonali dovute al ciclo, gravidanza ecc.

La prima conseguenza all’ipersensibilità tipica della pelle sensibile è un forte abbassamento della “soglia di tolleranza”. Le persone soggette a questo genere di disturbo presentano una significativa alterazione della normale funzione protettiva della pelle, fenomeno che porta alla progressiva disidratazione dell’epidermide e alla facile penetrazione di sostanze dannose e irritanti.


Pelle sensibile: 4 semplici trucchi per affrontare il problema


1. Consultare un dermatologo; uno specialista può sicuramente riconoscere i sintomi e risalire ai fattori che comportano la sensibilità dell’epidermide e che aggravano la reazione della cute.

2. Utilizzare sempre prodotti cosmetici delicati ad elevata tolleranza e adatti a condizioni di pelle iper-reattiva. È buona norma non utilizzare troppi prodotti alla volta.

3. Una o due volte al giorno è bene applicare un trattamento ad alta tollerabilità che non contenga profumo, conservanti, tensioattivi ecc. I prodotti specifici possono diminuire le reazioni che possono presentarsi nell’arco della giornata. Una o due volte alla settimana applicare una maschera altamente idratante può nutrire la pelle in profondità e diminuire l’eccessiva secchezza e desquamazione cutanea. Anche il make up deve essere limitato e scelto accuratamente.

4. Limitare il più possibile le fonti che possono aggredire maggiormente una pelle sensibile e reattiva come l’esposizione al freddo, l’utilizzo di prodotti irritanti e troppo aggressivi non adatti a questa tipologia di pelle, proteggersi sempre dal sole applicando una protezione molto alta, per gli uomini è consigliabile scegliere dei prodotti per la rasatura altamente specifici.

Indietro

#message

Più dettagli